Era un lunedì mattina di metà Maggio con la sveglia alle 06:50, caffè macchiato a colazione e alle 08:00 in riunione. Una di quelle mattine in cui prendi la macchina per andare a lavoro e sei di buon umore, ti senti bene, riesci a cogliere quell’attimo in cui ti senti felice.

Stavo così bene e in pace che d’istinto mi è venuto in mente di prendere il telefono e chiamarti.. chiederti come stai.. e farti gli auguri.

 

La vita è una carezza e uno schiaffo, tutte e due insieme.

Una carezza e uno schiaffo.

Devi pensarci bene prima di dare una carezza perchè potrebbero anche arrivarti due schiaffi insieme, uno dietro l’altro.

Annunci