You are currently browsing the monthly archive for settembre 2010.

24 ore nella vita di tre ragazzi della banlieue di Parigi, un pugile nero, un ebreo e un magrebino.

24 ore di rabbia, angoscia, paura.

24 ore di vuoto.


Questa è la storia di un uomo che cade da un palazzo di cinquanta piani. Mano a mano che cadendo passa da un piano all’altro, il tizio per farsi coraggio si ripete: “Fino a qui, tutto bene. Fino a qui, tutto bene. Fino a qui, tutto bene”. Il problema non è la caduta, ma l’atterraggio.

Annunci

L’ironia della sorte volle che dopo pochi giorni la creazione di questo blog la mia connessione andasse a farsi fo.. in ferie. Ad oggi la situazione non è cambiata. Qualcuno potrebbe pensare che si tratti di una punizione divina.. invece no, è sfiga.

Grazie Aigor.

Quando la musica è in grado di fermare il tempo.. allora si, ci troviamo di fronte ad un capolavoro.

La vita da un altro punto di vista.

Titolo a piacere

Invece di iniziare a vaneggiare sto in silenzio e metto un po di Musica: